it
default

Yom Ha-Azmaut a Trieste

” Credi che arriverà davvero in Israele?” Ha chiesto un bambino guardando il suo palloncino che si confondeva con l’azzurro del cielo. Era la mattina di Yom Ha Hatzmauth, e il vento, che soffiava da ovest, stava portando centinaia di palloncini bianchi e azzurri su nel cielo, proprio verso est.

A Trieste era diventato  ormai  una tradizione il pranzo di Yom Ha Hatzmauth  preparato dalle mamme e dalle nonne dell’ADEI per i bambini della Scuola Ebraica. Ma quest’anno abbiamo detto:” si cambia”, e così tutti i bimbi del nido, della scuola materna e della scuola elementare, vestiti in bianco e azzurro hanno riempito Piazza dell’Unità, con palloncini bianchi e azzurri,

I bambini più grandi avevano attaccato al loro palloncino un disegno, quelli più piccolini del nido li avevano legati alla loro carrozzella, ci siamo seduti tutti a terra, nel centro della piazza, e al via tutti li hanno lasciati andare restando poi col nasino all’insu, per vederli salire in alto,  fra i gabbiani, verso il sole.

E poi…a mangiare un gelato offerto dall’ADEI nella gelateria Kasher attigua alla piazza: dato l’entusiasmo dei bambini, degli insegnanti, e perchè no dei passanti, l’appuntamento è per il prossimo Yom Hazmauth: stessa ora, stessa piazza, nuovi palloncini!